Identità rivelate

C’è questo programma che una volta installato riesce a evidenziare il nome, il cognome e la posizione geografica di ciascuno di noi (proprietari di un dominio), fintamente nascosti dietro pagine web, dando informazioni del tutto personali. Chiunque, con l’ausilio di questa applicazione, può conoscere financo gli indirizzi delle nostre abitazioni. Da un po’ di tempo, però, questo per me non accade più, nel senso che non sono più presenti delle informazioni sul mio conto, ma per molti di voi le vostre generalità sono ancora lì, in bella mostra, e non so se di questa cosa si debba essere preoccupati oppure no.

P.s.
Giusto per farvi un esempio, non offensivo per nessuno, andando qui si legge:

auditorium.com | Owner: Auditorium Parco della Musica gestito da FONDAZIONE MUSICA PER ROMA, Italy, Viale Pietro de Coubertin 30, Roma, 00196 | Server location: Italy

Mi sembra piuttosto preciso.

technorati tags: , ,

As usual

Da quando ho cambiato alcune abitudini di vita (e di lavoro), durante la settimana, riesco a fermarmi davanti ad uno schermo di un pc, per puro diletto, non più di 2 minuti. Ora, di fronte a questa sostanziale novità per un piccolo blogger come può essere chi vi scrive, quello che non ho ancora capito è se, questo nuovo stato di cose, sia un ritorno ad una condotta di vita più salubre oppure no.

technorati tags: ,

Migrazioni

Dopo alcune ore trascorse colle novità del dietro le quinte di queste pagine, posso finalmente annunciare che anche la mia umile Biblioteca è finalmente migrata: adesso sono sul gradino della versione 2.6.2. Sto parlando di WordPress, signore e signori, come di cosa, della piattaforma su cui gira il mio blog, della nostra giostra, mica ciondoli. E questo è il mio primo post scritto col nuovo giocattolo. Molto bello. Il tutto, naturalmente, è stato possibile grazie all’enorme disponibilità di gidibao, senza il quale questo posto sarebbe ancora arenato alla versione che utilizzavano gli assiro-babilonesi.

technorati tags: ,

Voli pindarici

Ho provato, pochi giorni fa e per la prima volta, un’opportunità interessante che il blog mette a disposizione, quella di pubblicare i post in modalità offline. Avevo sentito parlare di questa funzionalità presente all’interno delle diverse piattaforme utilizzate in rete (WordPress compresa, ovvio), ma non l’avevo mai testata prima. In poche parole, per chi ancora fosse all’oscuro di tutto ciò, si tratta di modificare data ed ora nella sezione pubblica post, in maniera tale che chi gestisce l’intero blog, il software per intenderci, renda visibile quanto appena editato nel momento stabilito, ovvero prema, al posto nostro, il tasto pubblica pur non essendo connessi.

La cosa, bella e interessante in sé, mi ha portato a pensare al suicidio.

technorati tags: , , ,

In numero pari e minore di tre

Io, col giorno 13, ho un rapporto privilegiato che non so spiegarmi come sia venuto fuori. Il giorno 13 ho aperto il mio primo blog. Il giorno 13, di qualche mese più avanti, lo stesso blog l’ho chiuso; poi ne ho aperto un altro di blog (dicono, professionale, io aggiungerei a pagamento), ed era, anche lì, il giorno 13. Oggi, per dire, è il giorno 13 e non so bene il perché, ma è come se in me ci fosse tanta voglia di cambiare aria.

technorati tags: ,