Burocràzia italiota

E’ che serve il certificato, in Italia, sennò mica puoi partecipare a quel cacchio che ti pare. Così, mi informo ed oggi, nel pomeriggio, raggiungo il primo centro medico sportivo della mia vita. Conosco un medico giovane, affabile, pronto per esaminarmi.
Mi fa: per cosa ti serve il certificato? Per la maratona, gli dico. In Italia, infatti, è d’obbligo averlo, all’estero no, ti iscrivi e gareggi, come uno di loro, uno qualunque. Lui, perplesso, ci pensa un po’ e poi commenta: già, epperò tosta quella. La maratona, dice, non è uno scherzo. Lo so, gli rispondo. Son giorni che dai dolori lancinanti alle gambe, per via degli allenamenti, frequento mondi ultra terreni.

technorati tags: , ,