Senza giacca e cravatta

Erano circa le 6 del mattino quando, accendendo il cellulare, mi sono ritrovato in questo scambio di vedute:

sms del collega: giacca senza cravatta.
sms di dalianera: camicia senza giacca.
sms del collega: sei il solito sovversivo senza alcuna disciplina gerarchica.
sms di dalianera: dovrai fare attenzione perchè stamattina ho messo anche la catenina al collo con il crocifisso. D’oro entrambi. Sulla canottiera bianca.
sms del collega: che schifo.
sms di dalianera: chi? Io, la catenina, la canottiera bianca o il crocifisso?

tags: , ,

11 pensieri riguardo “Senza giacca e cravatta

  1. >chit è che dovevo incontrare un uomo, altrimenti… :mrgreen:

    >kiara diciamo che quella ci è stata data d’ordinanza, dunque c’è e non la si puà nascondere, maledizione. 😀

    >elenaalf a volte, anche senza l’influenza spagnola, che pur sento, non riesco a tenere a bada il bruto che c’è in me. 🙂

    >Patty questo mai, son troppo terrone, epperà la canotta che fa molto dolce e gabbana, dài, certo che si puà.
    Anzi, si deve! 😀

    >fraba ma io, come dicevo qui, le mutande non le porto. 😀

  2. Hmm mi ricordi i gitani he vivono a Barcellona e provincia che usano oro, crocifissi ed orecchini a cerchio come se fosse acqua fresca. Ci ricordan forse una categoria di napoletani?Deduco l’influenza spagnola avuta in passato…

  3. >elisewinfox io, i calzini, prima della festa di San Gennaro e per via di un voto fatto al santissimo patrono, non li porto. Almeno fino alla sua liquefazione. 😀

    >titty meno male che un po’ ci si diverte con questi colleghi altrimenti sai che noia (per quello c’è già il lavoro). 🙂

    >Cima si fa quel che si puà col proprio blog. Anche della sana cultura, di quella con la K, perà. 🙂

    >Slowfinger un link d’antologia. 😀

    Grazie mille. 😉

  4. Questo è un blog dove si fa cultura, mica pizza e fichi.
    Sono dovuto andare su Google per capire chi fosse Mario Brega… (poi ho realizzato di averlo visto a cinema) 😉

I commenti sono chiusi