L’uomo che guardava passare i treni

Inizia una settimana di spostamenti fisici e mentali niente male:

[1]. Partenza da Napoli.
Ringraziando di cuore chi ha deciso di ripavimentare la pista di volo dell’aeroporto del capoluogo campano proprio in questi giorni, mi toccherà trascorrere 8 ore filate sopra un paio di treni. Infatti c’è da cambiare materiale rotabile a Roma, spero in orario, trenitalia permettendo. Destinazione Venezia.

[2].Treviso.
Giornata di lavoro presso la sede di un’azienda di tlc.

[3]. Da Treviso ancora a Venezia e in giornata (?) ritorno a Napoli.
L’aeroporto internazionale della mia città per questo giorno non sarà più in fase di manutenzione della pista: ciò nonostante, il viaggio di ritorno l’affronterò ancora in treno. Mah. Decisione imperscrutabile per me, difatti non l’ho deciso io. Non mi passerà più tutto questo peregrinare sulle rotaie. A proposito, dovrò anche stare attento. Almeno cosà pare.

[4]. Partenza per Roma, destinazione aeroporto di Fiumicino.
Bisogna essere sempre in movimento, per poi volare. E finalmente, dico io.

[1]. Martedà
[2]. Mercoledà
[3]. Giovedà
[4]. Venerdà

technorati tags: , ,

9 pensieri riguardo “L’uomo che guardava passare i treni

  1. >Ed è andato tutto bene, grazie per l’augurio (anche se rimane il fine settimana). 🙂

    >Francesco sono arrivato puntuale ad ogni appuntamento ferroviario. Roba da stare quasi male, perdinci. 🙂

    >Patty peccato, ma prima o poi riusciremo ad incontrarci.
    Contaci. 😉

    >Chiara non solo vivo dopo 9 ore ininterrotte di treno, ma anche pronto per farne altre… domattina… del resto il titolo lo dice bene.

  2. Io ormai mi rassegno all’idea di perdere le coincidenze…
    ti auguro perà che tutto vada per il meglio, anche se ultimamente Trenitalia mette a dura prova la pazienza… portati da leggere;)

  3. >titty ce lo auguriamo entrambi, allora. Speriamo bene e grassie. 😉

    >Patty allora, vediamo (non vorrei, perà, distoglierti dal tuo lavoro di attenta bibliotecaria): 🙂

    sarà a Roma Termini alle 14.33 di Martedì e alle 13.08 di Giovedì. Tutto cià, per la precisione! 😛

    Un caffè va benissimo, magari se fosse corretto non sarebbe male. Se vedi un pazzo che si aggira per la stazione Termini della Capitale, ebbene, quello sono io. 😀

    >chit viaggiare, fortunatamente per me, mi piace parecchio.
    Grazie e a presto. 😉

  4. Bè, complimenti…
    altro che giro d’Italia!? 😉

    Buona settimana sperando che sia più tranquilla 😛

  5. bel romanzo di simenon

    se mi dici a che ora passi ti porto un caffè alla stazione termini…

    l’uomo sogna di volare

    mi è presa con le citazioni

I commenti sono chiusi