Mi son venuti due Nebraska così

Non me ne vogliano i fan di Bruce Springsteen, quelli adulanti e accaniti (quale io non sono mai stato, ma non è questo il punto), epperò ieri sera, per una irrefrenabile curiosità e da vero profano, ho messo su uno dei suoi vecchi album, per molti ritenuto forse il migliore della sua sterminata produzione.
Nebraska.
Ero allegro quando l’ho fatto. Giuro. Dopo pochi minuti di ascolto sono sprofondato in una depressione inaudita, che nemmeno fosse la notte di San Lorenzo.
Adesso, però, aiutatemi a capirci qualcosa: ma quando il Boss la prende in questo modo (male, direi) come vi convincete ad ascoltarlo?

technorati tags: , ,

10 pensieri riguardo “Mi son venuti due Nebraska così

  1. >Alex meglio i Pink Floyd, nevvero? 😉

    >Reloaded benvenuto in Biblioteca.
    Sei un fan, immagino… di fronte a cià c’è poco da dire.
    Buon ascolto.
    A presto. 🙂

  2. >Miss Piperita davvero? Ma proprio niente? Dài, qualcosa si salva, magari non in questo album ma in altri sì.

    >zefirina ma io lo ero in dolce compagnia, poi ho deciso di farmi del male… ma sono sopravvissuto! 😉

    >titty per aver partecipato a due suoi concerti vuol dire che ti sei appassionata bella forte… oppure la passione era solo per quel tale? 🙂

    >Ed qualcosa mi diceva che potesse intristirmi. Mi è andata bene, ma non pensavo fino a quel punto.
    Per tutti quegli artisti, quelle band, che sono sulla scena per così tanti anni capita spesso di avere il proprio pubblico diviso tra chi dice era meglio prima e chi, per evidenti questioni anagrafiche, magari li ha conosciuti solo dopo, e adesso apprezza solo il lato contemporaneo.
    Sono fasi, come in tutte le cose.
    Quanto a te, non buttiamoci giù: sei un giovanotto. 😉

    >Kiara il Boss in un coro? A far che? Forse la voce bianca? 😀

    Benvenuta in Biblioteca e grazie per il link. 😉

    >Dblk temo che sia così come dici: uno degli album più tristi e ingobbiti della storia della musica.
    Sai che faccio? Adesso la riascolto. 😀

  3. D’accordo con Ed. Devi essere quanto meno malinconico per ascoltare Bruce (anche se con We shall overcome le cose cambiano leggermente). E poi hai scelto uno dei peggiori e tristi album del boss (con canzoni come Highway Patrolman). Insomma non è un buon approccio spensierato. 🙂 Ciao, Dblk

  4. Ma io the King, il Bruce intendo, l’ho apprezzato solo nel coro USA for Africa, quando duettava con il grande Steve, chè se devo dire la verità forse è l’unica volta che l’ho visto all’opera.

  5. E’ qua l’errore: l’hai ascoltato mentre eri allegro!
    Io sono stato un fan fino a Born in the USA, poi ho lasciato perdere e purtroppo i fans di adesso che hanno 30 anni non possono capire cos’era Springsteen quando sono nati.
    E’ la parte bella di essere “vecchi” 😉

  6. guarda io mi sono appassionata solo quest’anno a bruce grazie a una persona che ho frequentato sono anche andata a vedere due concerti….ogni tamtp ascolto qualcosa….!!!!

  7. ma bruce lo si ascolta solo in dolce-compagnia o quando hai deciso di farti del male… lo sanno tutti!!!!!
    altrimenti non si sopravvive

I commenti sono chiusi